Sommeliers Sauro e Gianni » Leggi : Anteprime Nobile e Vernaccia: giornata impegnativa quella di domenica 12 Febbraio 2017!
 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
 
Login





Choose your language:
deutsch english español français italiano português

Registrazione al sito
 
Calendario
Data: 20/09/2019
Ora: 18:07
« Settembre 2019 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti
 
Visite

Anteprime Nobile e Vernaccia: giornata impegnativa quella di domenica 12 Febbraio 2017!

Recensioni.png

 

Partenza alle ore 8,00 alla volta di Montepulciano, dove alle ore 11,00 apriva i battenti l’Anteprima del Nobile 2017 (annata 2014).

Doveroso per rispetto ed amicizia iniziare la degustazione dalle due Aziende da noi sempre pubblicizzate per la qualità ed il buon rapporto qualità-prezzo...



Iniziamo con l’Azienda Cantina Del Giusto dove ad accoglierci c’è il giovane amico Niccolò, il quale ci fa degustare il un ottimo Rosso 2014, il Nobile 2013, il Nobile Baradiero (solo 6000 bott.), e la riserva 2011 eccezionale. Rimane una delle migliori aziende per il rapporto qualità-prezzo!

Passiamo dopo dall’Amico Contucci, dove troviamo Andrea e Ginevra, sempre carini e disponibili. Anche loro ci fanno degustare il rosso 2015, spiegandoci che all’interno c’era un po’di

Nobile declassato, perciò un rosso eccezionale, il Nobile 2014 buono ed una eccezionale Riserva.

Ottimo anche per loro il rapporto qualità-prezzo.

Assaggi anche all’Azienda Daviddi, con una terna : Rosso 2015 non pronto, un Nobile 2014 ancora non pronto ed un Nobile 2013 buono. Buono il rapporto qualità-prezzo.

Sosta anche all’Azienda Dei dove abbiamo degustato un buon Rosso 2015 un Nobile 2014 elegante, con buona freschezza e beva, ed la Riserva 2011 Bossona ottima!! Anche qui buono il rapporto qualità-prezzo. Sosta anche all’Azienda Il Godiolo, Rosso 2015 non pronto, Nobile 2014 (campione da botte), ancora indietro per bere, Nobile 2013, 2012 ancora non pronti, mentre ottima la Riserva 2008! Apprezzabile il rapporto qualità-prezzo. Interessante la new entry Azienda Metinella di 22 ettari. Vendemmia in 4 tempi, malolattica in legno, forma delle bottiglie bassa e rotondeggiante.

Abbiamo degustato un Rosso 2015 dotato di buona freschezza e leggerezza, molto elegante.

Il Nobile 2014 con buoni profumi, elegante e fresco in bocca. Fanno anche un cabernet in purezza, buono e non troppo erbaceo. Prezzi nella media.

Degustazione anche all’Azienda Tiberini, con 2 vini bianchi discreti, il Rosso 2015 ancora giovane, Nobile 2014 discreto, Nobile 2013 buono, una riserva 2012 notevole ed il Virgulto sangiovese in purezza ottimo. Buono il rapporto qualità-prezzo.

A dispetto delle aspettative la tanto deprecata annata 2014 non si è dimostrata niente male, ovvio si è lavorato molto in vigna sacrificando le quantità e ottenendo comunque vini meno strutturati ma molto piacevoli ed elganti. Saranno forse meno longevi ma vorrà dire che li berremo prima!

Dobbiamo dire che la location è sempre bella e quest’anno è migliorata anche l’organizzazione.

Terminata la degustazione all’Anteprima del Nobile, sosta veloce per un primo piatto di pici all’anatra e caffè e via in partenza per San Gimignano dove c’era ad attenderci l’Anteprima della Vernaccia.

Arriviamo nello splendido Museo di arte Moderna, dove in due sale ed un corridoio vengono ospitati i vari produttori di Vernaccia.

Migliorata l’accoglienza all’ingresso con un servizio degno della Manifestazione.

Saliamo al primo piano dove si lasciano i giubbotti al guardaroba, accolti da due ragazzine un po’ assonnate. Iniziamo anche qui a degustare per rispetto dall’Azienda a noi conosciuta e cioè Casa alle vacche, la quale non si smentisce e ci fa degustare una Vernaccia 2016 davvero buona e con caratteristiche riconoscibilissime, dopo passiamo alla vernaccia i Macchioni 2016 anche questa perfetta, eccezionale la riserva Crocus 2014, nella quale il legno non disturba anzi non si sente neanche! Ottimo il rapporto qualità-prezzo!

Abbiamo degustato dall’Azienda Guidi una Vernaccia 2016 non male e anche la Riserva 2015 Aurea, forse un po’ troppo legno.

Sosta anche all’Azienda Cesani  con una Vernaccia 2016 discreta, una vernaccia Clamys 2015 buona ed una riserva Sanice 2014 molto particolare.

Ci fermiamo all’Azienda  Fattoria di Pancone dove degustiamo una Vernaccia 2016 leggera, molto sapida, non male.

Degustazione anche dall’Azienda Fontaleoni dove assaggiamo una Vernaccia 2016 ben fatta, una Vernaccia Casanova 2015 discreta ed una Riserva 2014 particolare ed elegante. Buono il rapporto qualità-prezzo. Una novità (ovviamente per noi), è stata la scoperta l’Azienda Massimo Daldin,

7 ettari di vigneti in cui si produce una Vernaccia di tutto rispetto. Abbiamo degustato l’annata in anteprima 2016 davvero buona, la vernaccia Vigna in fiore 2015 anch’essa buona, fresca ed eleganza. Buono il rapporto qualità-prezzo.

Passiamo a degustare i vini dell’Azienda  Montenidoli, con una Vernaccia tradizionale 2014, la quale a nostro avviso di tradizionale non molto, una Vernaccia Fiore 2014 ed infine una Vernaccia Carato 2011 buona ma molto particolare. Il problema di questi vini è che hanno prezzi altissimi. Ci domandiamo perché non si vende più il vino al Ristorante o in Enoteca? Ecco una delle risposte, una bottiglia di Vernaccia non può costare alla ristorazione € 20,00! A quanto la deve rivendere il locale?

Ma passiamo all’Azienda Panizzi, dove abbiamo degustato un ottima Vernaccia 2016, una Vigna Santa Margherita 2015 ottima, ed una Riserva 2013 forse con troppo legno.

Altra Azienda degustata, l’Azienda Poderi del Paradiso, con una Vernaccia 2016 discreta, ed una Riserva Biscondola con troppo legno. Prezzi un po’ più alti della media.

A conclusione non poteva mancare per pura curiosità l’Azienda Guicciardini Strozzi (Azienda storica produttrice di Vernaccia). In degustazione la Vernaccia 2016 buona ma non da impazzire come altre, Vernaccia 2015 Cusona 1933 e Riserva 2014 forse troppo “personali” e di difficile comprensione. I prezzi non sarebbero male, appena più alti della media.

E’ terminata così con il rientro a casa, questa giornata  piena di degustazioni interessanti.

Il tempo ci ha voluto bene con una giornata dal clima primaverile.

Domani sarà la volta dell’Anteprima Chianti Classico a Firenze Stazione Leopolda.

 

Qui alcune foto dei due eventi

Pubblicato Lunedi 13 Febbraio 2017 - 14:41 (letto 1274 volte)
Comment Commenti? Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Serata a Grumento Nova Proloco con Michele Laluce lunedi 12 agosto 2019 (13/08/2019 - 10:09) letto 160 volte
Read Si è svolta oggi la giornata a Barbiana, domenica 16 giugno 2019 (16/06/2019 - 19:43) letto 381 volte
Read Visita azienda Amiata e visita a Pienza, domenica 14 aprile 2019 (16/04/2019 - 13:41) letto 550 volte
Read Vinitaly 2019 (15/04/2019 - 13:56) letto 357 volte
Read Cena siciliana Trattoria Annarè con i vini Lombardo sabato 16 marzo 2019 (17/03/2019 - 11:31) letto 427 volte
Read Ristorante Il Maccheroncino Firenze (10/03/2019 - 10:08) letto 354 volte
Read Pranzo da O per Bacco con i vini Castel de Paolis, domenica 24 febbraio 2019 (26/02/2019 - 14:37) letto 358 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
Recensioni.png