Sommeliers Sauro e Gianni » Leggi : Vinitaly 2013: le nostre impressioni e resoconto
 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
 
Login





Choose your language:
deutsch english español français italiano português

Registrazione al sito
 
Calendario
Data: 20/09/2019
Ora: 18:47
« Settembre 2019 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 2 ospiti
 
Visite

Vinitaly 2013: le nostre impressioni e resoconto

Recensioni.png

Come ogni anno, ligi al dovere, siamo stati presenti alla più importante manifestazione italiana riguardante il mondo del vino: il Vinitaly di Verona. Sicuramente questa’anno, ancor più del 2012, la crisi si è fatta sentire anche qui, soprattutto da parte dei produttori in quanto molti da noi conosciuti non vi hanno preso parte per l’insostenibilità delle spese. Ciò nonostante le aziende presenti sono state comunque tante grazie ad un notevole ricambio, molte presenze anche da parte del pubblico (addetti e non) specialmente nelle giornate di domenica e lunedì...



Potremmo sembrare ripetitivi ma non ci stancheremo mai di far presenti le criticità dell’organizzazione della Fiera e delle infrastrutture esterne. Non lo facciamo con spirito polemico, anzi vorremmo che si prendesse atto di ciò per migliorare e rilanciare quest’evento che meriterebbe un’organizzazione e forse una location all’altezza. Verona, ci dispiace dirlo, ha una viabilità che poteva andar bene 30 anni fa, negli orari di ingresso e uscita dalla fiera il traffico è un delirio, è necessaria un’ora di tempo (in auto) per percorrere 4 chilometri dalla fiera verso la città o verso l’autostrada. Anche l’ingresso dei visitatori alla fiera è davvero incredibile: sono presenti una dozzina di tornelli soltanto, potente immaginare le file e gli ingorghi, per di più rallentati dal sistema di lettura automatica dei biglietti che funziona malissimo. Quest’anno (ciliegina sulla torta!) sono stati venduti biglietti che non riportavano il codice a barre necessario per far aprire il tornello, potete immaginare il caos e le proteste delle persone costrette a lunghissime file per sostituire il biglietto. Inoltre abbiamo assistito personalmente a numerosi episodi in cui utenti in possesso del biglietto valido per due giorni si sono visti rifiutare il secondo ingresso perché secondo il sistema automatico lo avevano già utilizzato! Non si è trattato di “furbetti” ma di persone (molte tra l’altro!!) che si sono recate in fiera per lavoro, le quali sono state costrette con maleducazione e poco savoir faire da parte degli steward a ricomprare il biglietto!! Tutto ciò è inaccettabile e assolutamente inammissibile. All’interno poi soliti problemi: impossibile trovare una piantina tascabile dei padiglioni (in vendita il catalogo alla modica cifra di € 30!), molti produttori erano introvabili perché situati nei padiglioni di altre regioni, i soliti piccioni che volano e lanciano “regalini” dentro gli stand… Ci fermiamo qui, tutto ciò dovrebbe essere sufficiente per l’Ente Fiera a fare una riflessione e prendere provvedimenti.
Moltissime le aziende visitate, doverose sono state prima di tutto le visite ai produttori che conosciamo, molti dei quali presentavano qualche nuovo prodotto o nuove annate in commercio. Secondo molti di loro la presenza di operatori del settore non è stata così scarsa e ciò gli ha permesso di prendere molti contatti. Nella galleria fotografica troverete tutte le aziende visitate.
Se abbiamo dimenticato qualcuno non è stato per negligenza e siamo certi che ci perdonerete.
Tra le novità che ci sentiamo di segnalare ci sono l’azienda Tessari produttrice di Soave che visiteremo nella nostra gita di maggio, l’azienda Torre Zecchei produttrice di prosecco che fra i suoi prodotti ha un prosecco extrabrut assolutamente secco e senza solfiti aggiunti molto interessante. Ricordiamo inoltre l’azienda altoatesina Tramin, realtà cooperativa notevole che produce vini di ottima qualità e l’azienda Tenuta Pederzana produttrice di ottimi lambruschi in quel di Castelvetro di Modena. Abbiamo inoltre degustato del Sangiovese di Romagna presso l’azienda Campanacci di Faenza.
Altri assaggi interessanti abbiamo potuto farli durante la cena conviviale organizzata dall’enologo Marco Bernabei: si tratta dei vini dell’azienda Contrà Soarda, i vini dell’azienda I Sodi (a noi già conosciuta) e i vini dell’azienda Atha Ruja. Cogliamo l’occasione per ringraziare Marco Bernabei per l’invito ricevuto. Ringraziamo inoltre tutte le Aziende che ci hanno inviato i biglietti per l’ingresso alla manifestazione ed in particolar modo le due aziende toscane Lisini ed I Sodi per la loro ospitalità nei nostri confronti durante la manifestazione.
Concludiamo con l’auspicio che questa manifestazione così importante nel mondo del vino possa quest’anno in un momento difficile aver portato ai produttori presenti un aiuto nei contatti e nelle vendite. Auspichiamo anche che la manifestazione possa crescere e migliorare negli anni futuri.

Qui trovate una ricca galleria di immagini

Pubblicato Mercoledi 10 Aprile 2013 - 20:44 (letto 3041 volte)
Comment Commenti? Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Serata a Grumento Nova Proloco con Michele Laluce lunedi 12 agosto 2019 (13/08/2019 - 10:09) letto 160 volte
Read Si è svolta oggi la giornata a Barbiana, domenica 16 giugno 2019 (16/06/2019 - 19:43) letto 381 volte
Read Visita azienda Amiata e visita a Pienza, domenica 14 aprile 2019 (16/04/2019 - 13:41) letto 550 volte
Read Vinitaly 2019 (15/04/2019 - 13:56) letto 357 volte
Read Cena siciliana Trattoria Annarè con i vini Lombardo sabato 16 marzo 2019 (17/03/2019 - 11:31) letto 427 volte
Read Ristorante Il Maccheroncino Firenze (10/03/2019 - 10:08) letto 354 volte
Read Pranzo da O per Bacco con i vini Castel de Paolis, domenica 24 febbraio 2019 (26/02/2019 - 14:37) letto 358 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
Recensioni.png